Matrimonio: etimologia, storia e curiosità sulle nozze

Matrimonio: etimologia, storia e curiosità sulle nozze

Quale etimologia ha la parola matrimonio? Molti sposi si saranno posti questa domanda, almeno una volta, durante i lunghi ed emozionanti mesi di preparativi. Prima di parlarvi dell’etimologia, facciamo un piccolo passo avanti. Consultando un qualsiasi dizionario italiano troveremo tre significati diversi della parola matrimonio:

  • il significato classico - di derivazione cattolica - di unione di un uomo e una donna che si impegnano davanti a un’autorità civile o ecclesiastica a una completa comunione di vita nel rispetto dei reciproci diritti e doveri;
  • quello cattolico di sacramento;
  • quello figurato di unione di cose, elementi e strutture.

Sicuramente a qualcuno sarà saltato all’occhio che si parla esplicitamente di “uomo” e “donna”, mentre oggi il termine è utilizzato, in gergo - ma non dalla legge, che le definisce unioni civili - anche per designare l’unione di due persone dello stesso sesso. Le ragioni di questa specificazione affondano ovviamente le radici nella storia e diventano ancora più chiare quando scopriamo l’etimologia di matrimonio. Curiosi? Vediamola!

Etimologia di matrimonio: “compito della madre”

Il termine matrimonio è formato dall’unione della parola latina mater “madre” - nella forma del genitivo singolare matris - e della parola moniumcollegata a monus “dovere, compito”. In maniera letterale dunque, il significato della parola matrimonio, estrapolato dalla sua etimologia latina è “dovere/compito della madre”.

Nulla di inaspettato: storicamente lo scopo del matrimonio era la procreazione di figli legittimi. La parola matrimonio dunque non fa altro che enfatizzare, appunto, l’importanza del ruolo della donna, qui madre, all’interno di questa nuova fase della vita.
Avete notato qualcosa? Non si parla di moglie, ma di madre! Ed è proprio perchè si mette l’accento sui figli, che dall’unione matrimoniale vengono generati, che oggi si parla di “uomo” e donna”.
Pensate che una citazione molto antica di Sant’Agostino sul matrimonio recita più o meno questo: “‘Il matrimonio è senza dubbio chiamato in questo modo perché la donna si deve sposare non per altro motivo che per diventare madre”.

Una concezione che per fortuna oggi è del tutto cambiata!

E la parola compito? A nessuna coppia di futuri sposi è estraneo che il matrimonio comporti dei doveri verso il proprio coniuge. Ma, andando indietro nella storia, i doveri assegnati alla moglie, erano molto più ampi - e socialmente controllati - di quelli affidati al marito! La moglie doveva essere madre, badare ai figli, alla casa, alla cucina e al marito stesso. E guai che non lo facesse!

Matrimonio e patrimonio: i diversi ruoli tra uomo e donna

Ora che abbiamo spiegato l’etimologia della parola, prima di andare a vedere la storia del matrimonio, ci soffermiamo un attimo su un termine molto simile: “patrimonio”. 
Se ci avete seguito fin qui, capirete bene come la radice sia la stessa. Il matrimonio è compito della madre, il patrimonio...del padre! Come al solito, la lingua non fa altro che rispecchiare la società e il contesto storico. L’amministrazione del denaro e del patrimonio immobiliare era infatti compito del padre, dell’uomo, del capo famiglia. E dopo di lui dei suoi figli e dei suoi nipoti.
Raramente, nella società europea, almeno in tempi antichi, questa era materia delle donne!

Ma da dove nasce il matrimonio come lo conosciamo oggi? Scopriamo qualcosa in più sulla storia del matrimonio.

La storia del matrimonio: a ogni epoca il suo

Il matrimonio, proprio come la società, non è sempre stato lo stesso. Anche se oggi siamo abituati a immaginare il classico matrimonio in chiesa, come essenza stessa della parola matrimonio, nell’antichità non è affatto sempre stato così. Anzi!

Forse non è nemmeno corretto dire che qualcosa come il matrimonio sia sempre esistito. Ciò che è sicuramente sempre esistito è l’unione di due persone allo scopo di generare una discendenza.
Il matrimonio come lo conosciamo ora, come sacramento e/o accordo pubblico tra privati, nasce solo nel Medioevo - dopo l’anno 1000.

Nell’Antico Egitto, ad esempio, il matrimonio non veniva celebrato nemmeno con una vera cerimonia. Si trattava infatti di un accordo intimo e privato la cui unica manifestazione pubblica era il festoso corteo di amici e familiari che accompagnavano la sposa fino alla casa dello sposo, sede della futura convivenza.

Dato che per trattare di ogni epoca e delle sue tradizioni non basterebbe un intero libro, abbiamo selezionato per voi alcune curiosità sul matrimonio dai diversi periodi storici. Pronti?

9 curiosità sul matrimonio che (forse) non conoscevi

Dopo aver trattato dell’etimologia della parola matrimonio e della storia del matrimonio...divertiamoci un po’ con qualche curiosità!

  • Le spose dell’epoca egizia erano molto sensuali: per valorizzare la loro bellezza, nel giorno del matrimonio usavano indossare una tunica di lino molto sottile...quasi trasparente!
  • La sposa romana indossava una corona di gigli, grano, rosmarino e mirto a significare la purezza, la fertilità, la virilità maschile e la lunga vita.
  • La lunghezza dello strascico del vestito della sposa medievale indicava la ricchezza della sua famiglia e il suo prestigio. Più lungo lo strascico, più ricca la sposa!
  • Nel Rinascimento la sposa, prima di giungere alla chiesa, attraversava tutta la città in carrozza scortata da altre carrozze e carri che contenevano il suo corredo e i doni del marito. Anche qui, un maggior numero di carrozze indicava la maggiore ricchezza degli sposi.
  • Fino al ‘600, l’abito degli sposi era rosso, in segno di prosperità e fertilità.
  • Nel ‘700, il primo ballo degli sposi...era ballato dalla sposa da sola! Era lei infatti ad aprire le danze.
  • Agli sposi delle famiglie contadine, nel ‘700 e nell’800, non si lanciava riso, ma sale e pane, in augurio di fecondità e ricchezza.
  • Le damigelle e i paggetti non esistevano fino al 1800. E nemmeno la tradizione del viaggio di nozze!
  • Ultima ma non ultima: l’usanza della musica al matrimonio viene da lontanissimo...almeno dai tempi degli Antichi Egizi!

Quanto è cambiato nei secoli nella tradizione del matrimonio, e quante cose cambieranno ancora! Quante di queste insolite curiosità sul matrimonio conoscevate?

Trova la musica per il tuo evento

Cerca tra migliaia di musicisti e gruppi presenti su Musiqua

Seleziona generi musicali
Seleziona una regione