Home » Come organizzare una festa privata: idee e consigli
Seleziona almeno un genere
Seleziona una regione
Mostra solo risultati con:

Come organizzare una festa privata: idee e consigli

Per organizzare una festa occorre pianificare bene tutto sin dall'inizio. Location, numero di ospiti (anche se non preciso), cosa offrire da mangiare e bere ma soprattutto in che modo intrattenere e far divertire gli invitati. Una festa non è una festa senza musica, perciò avere degli artisti di qualità sarà sempre la ciliegina sulla torta.

In questa pagina vi offriremo alcuni consigli sul come organizzare una festa a casa, in giardino o in altre location adatte per una festa privata.

Idee per una festa in casa

Le feste in casa hanno sempre il loro fascino. Certo, l'organizzazione richiede più impegno perché generalmente si sceglie di far tutto da soli, ma il gioco può valere la candela poiché una buona organizzazione riscuote sempre molto successo tra gli invitati. Un buon drink, una bella compagnia e una buona musica renderanno il vostro party casalingo indimenticabile, qualunque sia l'evento festeggiato.

Per organizzare una festa in casa è consigliabile rivolgersi a un sistema di catering almeno per quel che riguarda il cibo. Per i drink ci si può affidare al fai da te (scelta divertente), a qualche amico (scelta simpatica) oppure ad un professionista, che offra velocità, precisione e gusto. Inoltre, vedere un barman all'azione è sempre affascinante.

organizzare_festa_privata

Tra i festeggiati non dovrebbero esserci situazioni di imbarazzo, perciò evitate di invitare chi non si parla oppure chiarite sin dall'invito che si tratta di un'occasione per divertirsi.

Ci siamo: manca solo la musica. Sbizzarritevi quanto vi pare, ma ricordatevi che non tutti hanno gli stessi gusti, perciò sempre meglio accontentare un po' tutti. Certo, deve prevalere la maggioranza, ma occorre anche un po' di “diplomazia” trovando dei punti d'incontro.

Per casa le scelte sono tre:

  1. Playlist creata ad hoc o automatica (es. su Spotify)
  2. Amici che fanno i DJ a turno
  3. Un DJ per feste private

Il DJ professionista è sempre un'ottima scelta, poiché consente agli invitati di godersi la musica e passare il tempo chiacchierando, ballando, mangiando e bevendo. Non ci saranno turni per chi sta in postazione, non ci saranno capannelli di persone attorno al computer (o alle piastre).

Ovviamente, ci si può regolare anche in base al budget. Ma un DJ per feste private in casa costa meno di quel che si pensa.

Come organizzare una festa in giardino

In giardino c'è qualche variante rispetto ad una festa in casa. Il fatto di stare all'aperto consente di chiamare una band dal vivo, poiché non vi sono le pareti a far rimbombare il suono. Ed ecco quindi che si apre un nuovo scenario: band per delle cover a tema!

Rock, pop, rockabilly, metal, jazz, blues, rap, trap: decidete voi! Ricordatevi solo che anche in questo caso vale sempre la “regola” dell'essere un po' diplomatici.

Un consiglio: se qualcuno della band può fare anche da DJ, ancora meglio. Infatti, in alcuni momenti può risultare più piacevole una musica di sottofondo (ad esempio quando si mangia), oppure vi può essere qualche brano a richiesta che la band non può soddisfare. Inoltre, dopo una certa ora è sempre meglio poter regolare il volume e poter offrire musica senza disturbare il vicinato (a meno che non sia in aperta campagna!).

Con un giardino a disposizione le idee per una festa di successo si moltiplicano, poiché sono tante le possibili sorprese per gli invitati: un karaoke, un bagno in piscina, una serata disco finale magari tutti scalzi.

DJ per feste private: quanto costano?

La prima cosa che ci si chiede quando si valuta l'ingaggio di un/una deejay è “quanto costa?”. La risposta è: dipende.

Dipende dal nome, così come dal tempo per il quale si richiede il suo servizio. Un deejay ad esempio potrebbe essere chiamato solo per il fine serata, ovvero per quando si pensa di iniziare a ballare. Se invece vi serve per tutta la durata della festa, il costo probabilmente sarà superiore.

Il budget necessario per un DJ può variare moltissimo: generalmente non si parte da sotto i 100€, ma se pensate al valore aggiunto che può aggiungervi e calcolate il costo a persona, scoprirete che un deejay varrà tutto il biglietto calcolato per singolo invitato. Se dividete il costo del deejay per il numero degli invitati, scoprirete quanto ognuno di loro sta “pagando” il biglietto per passare una buona serata musicale.

Potreste risparmiare un po' sul cibo, evitando di prenderne in eccesso, ad esempio. Se ciò non bastasse, nel caso si trattasse di una festa molto informale e con molti amici stretti, potreste farvi aiutare da qualche amico a preparare qualche semplice rustico, oltre al solito finger food. In questo modo, potrete assicurarvi un intrattenimento di qualità.