Wide image
Avatar
(5,0 su 1 recensioni)

Urban J Quintet

Urban Jazz, Neo Soul, R'n'B

Informazioni

Non disponibile

Formazione e membri

Membri:

Mario Caminita
 -  el. piano, synth, programming
Marco Camarda
 -  tamburi Batà, blues harp
Luca La Russa
 -  Bass
Federico Mordino
 -  Congas, Percussions
Marco Ardizzone
 -  Sax contralto, Sax soprano

Cachet

750 - 1500

Generi

Aggiungi i generi che descrivono al meglio il tuo progetto.

Descrizione

Un progetto musicale originale, nato a Palermo (Sicilia) alla fine del 2019, che si bilancia tra strumenti tradizionali ed elettronica. Un melting pot di atmosfere che rimandano al Jazz e all'Acid Jazz contemporaneo, con una buona dose di Neo Soul e Rhythm 'n' Blues, una ricerca sonora di indiscussa capacità attrattiva, caratterizzata da suoni e campionamenti di varia matrice, come il recupero di vocalizzi etnici e ancestrali, o canti religiosi, provenienti diverse parti del pianeta, come il Sud-Est asiatico, il Sud e Nord America, o l'Africa, la Sicilia ma anche la Scandinavia, il tutto viene combinato ad atmosfere più cool con ritmiche create da un doppio set di percussioni afrocubane e linee di basso a sostegno, che perfettamente si incastrano con la generazione sonora del Piano elettrico e dei beats digitali insieme a fraseggi e armonie create dai singoli musicisti che conferiscono una matrice nu-jazz contemporanea e contaminata, tipicamente "Urban".

Approfondimenti

Esperienza

Ognuno di noi ha alle spalle diverse esperienze musicali, con performance anche all'estero. Abbiamo creato questo gruppo alla fine del 2019, dopo diversi mesi di prove e scrittura di arrangiamenti, fino ad ora pochi concerti insieme, anche a causa della pandemia motivo per cui tante date sono state annullate. Ci siamo esibiti in teatri e club adeguati al nostro tipo di suono, posti dove si predilige il Soul, il Funk il Rhythm 'n' Blues o anche il Jazz. Il nostro suono è anche congeniale per eventi serali dove un'atmosfera "cool" può essere gradita

Formazione

Mario Caminita - el.piano, synth and programming Marco Camarda - batà, blues harp Luca La Russa - bass Federico Mordino - congas Marco Ardizzone - sax Non possiamo suonare in formazione ridotta, ma potremmo ospitare eventuali guest

Repertorio

Il nostro è un progetto singolare, amiamo definirlo Urban Jazz, perché ricco di contaminazioni e derivati dal Jazz e dall'Acid Jazz con all'interno buone dosi di Suol, Funk, R'n'B e un pizzico di Cuba. I nostri brani sono tutti originali ad eccezione di un particolare riarrangiamento di "The great gig in the sky" dei Pink Floyd molto suggestivo. Le parti vocali nei diversi brani sono create da campionamenti e registrazioni provenienti da diverse parti del pianeta, voci di Nativi americani, canti della Santeria cubana, canti religiosi e tradizionali provenienti dall'Africa, dalla Sicilia, dal Sud-Est asiatico, ma anche dalla Scandinavia... tutti perfettamente manipolati e adattati al nostro suon Urban. Il nostro repertorio può coprire oltre 90 minuti di musica e non accettiamo richieste.

Logistica e attrezzature

Non abbiamo un nostro impianto, il nostro show è adatto per Festival e concerti anche in teatro e club adeguati dove si suoni Soul, Funk, Rhythm 'n' blues o jazz. Lo spazio utile dovrebbe essere adatto per ospitare una postazione con due tastiere ed un PC, una per il Basso, una per il Sax, una per il set di Congas, e una per il Batà e Blues Harp ------- Scheda tecnica Mario Caminita - 2 DI stereo + 1 mic con asta e un piano d'appoggio per pc Marco Camarda - 1 mic per il batà + 1 mic per l'armonica Federico Mordinio - 2 mic per congas Luca La Russa - 1 DI ampli basso Marco Ardizzone - 1 mic per sax

Montaggio e spostamenti

Riusciamo a montare l'intero set in circa 20 minuti, possiamo effettuare spostamenti durante la serata se non troppo complicati

Eventi

  • Project image
Lascia una recensione
  • Flavio P. (Privato)

    4/14/2020, Punk Funk - Palermo - gennaio 2020

    Complimenti agli Urban j Quintet che hanno hanno tenuto compagnia a me e ai miei amici in una serata al Punk Funk di Palermo. La loro musica è ideale per l'atmosfera di un pub originale e alternativo. Pochi ma ricercati strumenti, sonorità ricche e sofisticate, senza mai eccedere in sterili esercizi di stile. Il mix di radici e stili rivela una ricerca e una preparazione in studio importante, con un risultato finale efficace e coinvolgente. Il mestiere della band c'è e si vede, nella scelta orginale dei suoni e dei brani proposti, che mescolano strumenti acustici e basi elettroniche, in un delicato equilibrio. Facile per chi ascolta lasciarsi trasportare in questo percorso che musicalmente ti fa attraversare il mondo intero, Bravi, Urban J. Tornerò a sentirvi presto.

    Qualità della musica

    Comunicazione

    Professionalità

    Cordialità

    Risposta da Urban J Quintet

    Grazie per le tue belle parole, ne faremo tesoro. UJQ