PEPPA MARRITI BAND

Gruppo Rockarberesh
PEPPA MARRITI BAND Gruppo Rockarberesh Cosenza Musiqua
Luogo:
Cosenza, Calabria
Genere:
Cachet:
€ 800 - 1600
Telefono:
non disponibile
Chiedi disponibilità
Musicisti:
Angelo Conte , Voce & Chitarra Acustica
Demetrio Corino , Basso
Antonio Castrovillari , Chitarra Elettrica
Pino Murano , Violino
Non ci sono ancora recensioni.

La Peppa Marriti Band è un gruppo musicale nato a Santa Sofia d'Epiro nel 1991, un piccolo paese di lingua arbëreshe in provincia di Cosenza.
Sono il primo gruppo musicale che coniuga il rock, nel loro caso di impronta americana, con la tradizione musicale e culturale arbëreshe. Rilevanti sono anche le sonorità balcaniche, accentuate dall'uso del violino, proseguendo nel mondo della musica popolare e contemporanea, creando uno stile musicale particolare ed unico nel suo genere. Dalla dimensione arbëreshe riprendono i canti tradizionali polivocali, chiamati vjershë, insieme alla lingua e ai valori del popolo italo-albanese, come la forte nostalgia verso la madrepatria che si scorge nei testi.
Il nome del gruppo rimanda al soprannome di un falegname di Santa Sofia d'Epiro, Peppa Marriti, il cui vero nome era Diacono Atanasio. Atanasio alzava un po’ troppo spesso il gomito, e così era, il più delle volte, emarginato da parte della comunità. Una cosa che gli piaceva molto era ascoltare questi giovani ragazzi mentre suonavano e cantavano, e così nacque l’idea del nome alla band: rendere eterne quelle persone che vivono ai margini della nostra società e che spesso vengono messe da parte. Dare voce a chi non ha voce, agli ultimi, agli emarginati e a tutti quelli che per un motivo o un altro, cadendo, fanno di tutto per rialzarsi. Un po’ come una minoranza etnolinguistica come quella arbëreshe, che tenta con tutte le sue forze di resistere all’interno di una modernità che spesso rischia di farla diventare solo un ricordo, cancellandone la specificità. La chiave è quella di trovare un punto di incontro tra tradizione e contemporaneità, adattando ciò che di specifico caratterizza una cultura ai giorni nostri per permetterne la sopravvivenza.
Numerose sono le partecipazioni ad importanti festival: Arezzo Wave, Invasioni, Adriatico-Mediterraneo, Sonica, Ampollino Sound, Festa della Musica, Suns Contest 2009 e 2013, DemoFest Lamezia Terme, BunkerFest Pezë/Tirana (Albania), Java Kulturorë Arbëreshë Skopje (Macedonia), Pallati i Brigadave/Tirana (Albania), Radicamenti 2018, Carpino Folk Festival 2018, Vëllazëria 2018-2019 (Casalvecchio di Puglia), New York University (USA).
Tre i dischi pubblicati: Rockarbëresh (2005/NML), Këndò! (2009/NML) e Ajëret (2017/MKRecords), 2 videoclip: Ajëret e 25 Gërsheta.
Sono stati ospiti di trasmissioni TV quali: “Pasdite” e “Portokalli/Parcella 400” su Top Channel (Albania), “Mirëmëngjes Shqipëri” su RTSH (Albania), “Visioni i Pasdite” su Vision Plus (Albania), VILA24 NEWS” (Albania), “Italia chiama Italia” su Rai International, “La Storia Siamo Noi” su Rai Tre/Rai Educational e “Levante” su Rai Tre. Sono vincitori dei premi ETNO (DemoFest) e SELE D’ORO 2010.
Nel 2013 è stato pubblicato il libro di Demetrio Corino Rockarbëresh (Pendragon/Feltrinelli), che racconta la storia del gruppo. Sono protagonisti del film Rockarbëresh di Salvo Cuccia (Palomar 2007). Hanno partecipato al film Arbëria di Francesca Olivieri (Open Fields Productions 2019), al Docu-Film Gangale di Eugenio Attanasio (Fototeca della Calabria 2018) e al Film Rotta Contraria di Stefano Grossi (Rai Cinema 2019).

Il fine del gruppo è quello di dare il proprio spontaneo contributo nella tutela, attraverso la musica rock, della lingua e della cultura Italo-Albanese, presente nel Sud-Italia da più di 5 secoli. Sfidare, dunque, le insidie del tempo per resistere nel mantenere vivi gli elementi della propria identità rimanendo, comunque, abitanti di questo enorme e variegato universo; parte integrante di un mondo globalizzato e interconnesso che non deve necessariamente eliminare le differenze ma può anche valorizzarle: tutti uguali perché parte del genere umano e, nello stesso tempo, diversi perché determinati a difendere ciò che ci rende noi stessi.

Formazione

La formazione non è flessibile ed è formata da 5 elementi

Repertorio

canzoni proprie e tradizionali rivisitati della cultura e lingua arberesh (Italo-Albanese) oltre a qualche cover

Logistica e attrezzature

No non abbiamo impianti, noleggiamo gli impianti e bisogna aggiungere le spese al cachet

Montaggio e spostamenti

Non montiamo gli impianti. Suoniamo con impianti a noleggio

Esperienza

Numerosi concerti in Italia, Albania, Macedonia, USA