Wide image
Avatar
(0,0 su 0 recensioni)

AD GLORIAM COVER BAND UFFICIALE DELLE ORME

Cover Ufficiale de "Le Orme".

Informazioni

Non disponibile

Formazione e membri

Membri:

Pino Sozio
 -  Tastiere
Mimmo Cuccarese
 -  Voce - Chitarre
Roby Di Naccio
 -  Basso - Acustica
Egidio Lapolla
 -  Batteria

Cachet

1000 - 1800

Generi

Aggiungi i generi che descrivono al meglio il tuo progetto.

Descrizione

Siamo sopravvissuti all'era del "Beat" ... periodo in cui si cantava di tutto.. l'amore... la mamma.... il latte .. ed anche il nulla (il famoso geghe geghe geghe ge)....." Poi gli anni settanta...... in cui esplode il fenomeno della musica progressiva..... con le Orme capofila del movimento musicale che cambierà per sempre la musica italiana d'eccellenza..... ....e subito dopo la Premiata Forneria Marconi, il Banco del Mutuo Soccorso e tanti altri gruppi che ne seguono la scia.... In quel periodo, precisamente nel 1971, nasce anche la Wine Shop's Band, la prima vera "Prog" band di Policoro, piccolo paese di una piccola regione sconosciuta a più.... dove per comprare un disco dovevi fare 140 chilometri, tra andata e ritorno, sulle panche di legno di una Lettorina. Entusiasti delle nuove sonorità e particolarmente affascinati dall'album Collage delle Orme, i quattro fondatori, Pino, Mimmo, Roby e Carmelo, decidono che quella sarebbe stata la strada musicale in cui si sarebbero incamminati. "L'ascolto di Collage rappresentò per noi una sorta di illuminazione": «In quel momento decidemmo che quella sarebbe stata la musica che avremmo suonato anche noi.» Compito non facile in un ambiente dove il pezzo rock più conosciuto era, forse, proprio il famoso "geghe geghe geghe ge" W.S.B. "Oggi possiamo dire che la sfida fu vinta e un merito la Wine Shop's Band se lo vuole prendere... quello di aver portato il "Progressive Rock" (allora chiamato Pop) a Policoro..... genere che oggi tanti apprezzano forse anche per averlo sentito suonare da noi... E allora non lo sapevamo.... ma oggi possiamo dire che siamo stati una delle prime (come si chiamano adesso) cover band delle Orme.... Ed ora finalmente l’ambito riconoscimento da parte dello storico batterista delle Orme Michi Dei Rossi che ci ha autorizzato all'utilizzo del titolo di "official cover band" del gruppo "Le Orme". Ringraziamo quindi ufficialmente "Le Orme" "Michi, Michele Bon ed Alessio Trapella" per l'ambitissimo riconoscimento e l'amico Gino Di Terlizzi, fotografo e videomaker ufficiale delle Orme, per aver speso "una buona parola" con il nostro Michi. Con l'occasione la Wine Shop's Band cambia denominazione per prendere un nome italiano e più ormistico. Nasce quindi oggi il gruppo "Ad Gloriam" in omaggio del primo Long Playing delle Orme, uscito in piena era psichedelica, prima della svolta Progressive. Groove on......

Approfondimenti

Esperienza

Gruppo nato nel 1971, fermo dal 1997 al 2014, quando si è ripresa l'attività come cover band delle Orme. Feste di piazza, esibizioni in pub e piccoli locali, partecipazioni ad eventi benefici e raduni musicali con partecipazione di altri gruppi musicali

Formazione

4 musicisti a cui si aggrega talvolta il nostro primo cantante.

Repertorio

Sguardo verso il cielo, Canzone d'amore, Marinai, Gioco di Bimba, Amico di Ieri, Collage, Senti l'estate che torna, Irene, Dimmi che cos'è, Maggio, Los Angeles, Storia o Leggenda, Immensa Distesa, Verità Nascoste, La Fabbricante d’Angeli, l'Universo, Il quadro, questi alcuni dei brani in scaletta nei concerti di AD GLORIAM E nei live anche i grandi classici di altre band e cantanti dell’era Beat e Progressive, quali P.F.M, New Trolls. AD Gloriam, unica cover ufficiale del Sud Italia (*) del gruppo. Piu di due ore di spettacolo sia nelle piazze che in piccoli locali, con repertorio, ovviamente più acustico.

Logistica e attrezzature

Proprio service di 15.000 watt o con service dell'organizzazione. Palco minimo 6 x 8 (LARG X LUNG) in piazza. In piccoli locali con strumentazione ridotta e batteria elettronica.

Montaggio e spostamenti

2/3 ore per montaggio strumentazione e sound check in piazza. 1 ora nei piccoli locali.

Eventi

  • Project image
Lascia una recensione