Orchestra Minima Mysticanza

Trio acustico Folk'n'Roll
Orchestra Minima Mysticanza Trio acustico Folk'n'Roll Viterbo musiqua.it
Luogo:
Viterbo, Lazio
Cachet:
€ 300 - 1300
Telefono:
non disponibile
Chiedi disponibilità
Musicisti:
Fabio Porroni, Violino, chitarre, bouzouki, whistle, percussioni, voce
Andrea Marino, Percussioni, effetti acustici, theremin, voce
Cristiano Ugolini, Chitarra classica e acustica, voce
(opzionale) Fiore Benigni, Organetto diatonico
Non ci sono ancora recensioni.

Il trio acustico O.M.M. si forma in concomitanza con uno spettacolo teatrale itinerante di Francesco Cerra, '""Alice in Floppy'""", per il quale curer'"" le musiche dal vivo.
L'"""incontro tra i tre artisti, gi'"" uniti da altre collaborazioni in campo musicale e teatrale, nasce da un'"""esigenza ben precisa: quella di fare un passo indietro, musicalmente e non solo, dalla posticcia complessit'"" della cultura contemporanea, a cominciare dall'"""abbandono della tecnologia superflua.
Questo percorso a ritroso porta i Mysticanza (da '""misticare'""", nei dialetti del centro italia '""mescolare'""") a una riscoperta delle radici della musica mediterranea ed europea, punto di partenza per un viaggio attraverso tempi, luoghi e culture apparentemente lontani. Lo scopo delle performances '" quello di accompagnare l'"""ascoltatore in tale nomadismo musicale lontano dai luoghi comuni, verso tradizioni profonde e condivisibili da tutto il genere umano.
I brani spaziano quindi dalle melodie arabeggianti del Nord Africa, cos'"" affini a quelle del Sud Italia, alla complessit'"" ritmica delle danze popolari balcaniche, alle contaminazioni della musica Klezmer, alle atmosfere ipnotiche dei brani tradizionali celtici, fino agli standard del jazz (genere '""mysticato'""" per eccellenza, in particolare il jazz Manouche, lanciato da Django Reinhardt e St'"phane Grappelli), passando dai canti politici sudamericani. Con un gusto del '""pastiche'""" che, spesso nello stesso brano, si diverte a gettare ponti immaginari tra generi, paesi ed epoche non contigui, si propongono inoltre pezzi di autori moderni che hanno saputo, alla fine del Novecento, riattingere a suoni lontani nello spazio e nella memoria: Les Negresses Vertes, Mau Mau, Modena City Ramblers, Roberto De Simone, Renato Carosone, Fabrizio De Andr'". L'"""Orchestra Minima '", infine, attualmente al lavoro su composizioni proprie che ne rispecchino il gusto della mescolanza, della catarsi gitana e della pulsazione mystica.

L'"""Orchestra Minima Mysticanza, oltre a suonare frequentemente in locali della Provincia di Viterbo e Roma, partecipa ormai da anni a numerosi Festival nazionali, musicali e teatrali: in particolare ricordiamo l'edizione 2007 del GualdoMigFest, la Notte Bianca di Viterbo e quella di Acquapendente, il Festival dei Teatri di Bergamo, L'"""Isola dei Teatri di Sassari, il Ddang di Bracciano e la Stagione Borgiana di Nepi. Da segnalare anche la partecipazione al Festival Internazionale dei Teatri dell'"""Est, organizzato nel 2006 dal C.U.T. '""La Torre'""" di Viterbo, e gli inviti all'Istituto Italiano di Cultura di Varsavia e al Dramtune 2011 a L'Aia.
IMPORTANTE: vi chiediamo di indicare sulla richiesta il luogo, il giorno e gli orari precisi.

Formazione

Al duo (chitarra e violino/voce) è possibile aggiungere percussioni, batteria, contrabbasso, organetto diatonico, fiati, violoncello, secondo violino e seconda chitarra. La band è interamente modulare.

Repertorio

I "suoni del mondo" proposti dall’Orchestra Minima Mysticanza spaziano dai ritmi nordafricani a quelli balcanici, passando per il sud Italia, il klezmer, la celtica e il gipsy jazz, oltre a rivisitazioni, in chiave acustica, dei classici del rock psichedelico e della canzone d'autore italiana e francese.
Si accettano richieste extra, nel limite di 2-3 pezzi riarrangiabili con il dovuto preavviso.

Logistica e attrezzature

Abbiamo a disposizione un impianto da 500W adatto per grandi sale e piccole piazze. Lo spazio minimo richiesto per il trio è un'area di 4mX2m. E' richiesto un punto luce in prossimità del palco e due sedie senza braccioli.

Montaggio e spostamenti

Per scarico e montaggio dell'impianto e soundcheck occorre in media un'ora e mezza.
E' possibile suonare itineranti, ma esclusivamente in acustico.

Esperienza

Esperienza decennale tra locali ed eventi privati in Lazio, Toscana, Piemonte e Lombardia,
Festival nazionali e internazionali come Folkest 2013, Imola in Musica 2013, Caffeina Cultura 2011, Quo Vadis 2012, Fabrica Festival 2012, EDU 2012, Stagione Borgiana 2012 e 2011, Resist! 2011, Festa dell'Unità di Alessandria 2009, Tradenda 2009, GualdoMigFest 2007, Festival Internazionale dei Teatri
dell’Est 2006, Notte Bianca di Viterbo 2008, Festival dei Teatri di Bergamo 2007, Isola dei Teatri 2007... Da
segnalare anche gli inviti
all'Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, al Dramtune 2011 a L'Aia, e alla Fête de la Musique 2014 a Strasbourg.